Scopriamo il goniometro

GONIOMETRO:  strumento per misurare gli angoli;  parola composta del greco gonía ‘angolo’métron ‘misura’.

Impariamo ad utilizzare il goniometro per misurare gli angoli

I ragazzi sono molto curiosi e interessati ogni volta che c’è un nuovo strumento da scoprire … poi,  quando si deve continuare a ripetere il lavoro per diventare competenti… subentra l’impegno, svanisce la novità e qualcuno perde l’entusiasmo, ma, se non si molla, ci si ritrova orgogliosamente SODDISFATTI.

Chi lo conosce già perché lo ha visto ai fratelli maggiori..

Chi non lo ha mai visto né sa cosa se ne può fare…

Allora indaghiamolo:

 

Che forma ha? Ripassiamo  la sagoma sul quaderno, c’è un centro, dei numeri sul contorno esterno e altri su quello interno, i numeri sono disposti un po’ diversamente da un tipo all’altro di goniometro…

Come si usa? Ecco alcune informazioni da seguire con attenzione… tutto prima alla lavagna, poi ognuno sul suo quaderno, ma attenti non è proprio facile capire tutto e subito… ci vuole ordine e pazienza.

Adesso cominciamo a MISURARE, misurare, misurare….

Gioco per misurare angoli…. clicca qui

le scritte sono in francese, ma si può capire, guarda il nome degli angoli:

aigu = acuto, obtus = ottusodroit = retto,   plat = piatto,   nul = nullo, ? = non so

 

About these ads

17 responses to this post.

  1. Posted by andreea on febbraio 17, 2011 at 12:19 pm

    maestra sai chi ha fatto il goniometro????????????????????

    Rispondi

  2. Posted by Gabriele Appiani on febbraio 17, 2011 at 8:32 pm

    mi piace il gioco del goniometro

    Rispondi

  3. Posted by Gabriel on febbraio 18, 2011 at 1:40 pm

    CHI HA INVENTATO IL GONIOMETRO DEVE ESSERE UN MATEMATICO ! ;D

    Rispondi

  4. Chi mai avrà inventato il goniometro? chiede Andreea.
    Tu Gabriel pensi sia stato un matematico!
    Bravi! riflettete e indagate … a presto!

    Ciao a tutti
    maestra Maria

    Rispondi

  5. Posted by adele on febbraio 24, 2011 at 11:02 am

    ciao maestra mi è piaciuto conoscere il goniometro però come la mia compagna Andreea vorrei sapere chi è stato ad inventarlo.
    ciao ci vediamo sabato
    Adele.

    Rispondi

  6. Posted by mattia invernizzi on febbraio 24, 2011 at 12:06 pm

    ho fatto tutto giusto
    eeeeviiiiiiiiiivaaaaaaaaaa!

    Rispondi

  7. Posted by VITTORIA on febbraio 24, 2011 at 12:08 pm

    IL GIOCO DEL GONIOMETRO è BELLO ANCHE SE è IN FRANCESE!

    Rispondi

  8. Posted by Sofia on febbraio 24, 2011 at 6:28 pm

    Ciao maestra, sai il gioco del goniometro in palestra è molto bello e l’ho insegnato alla mia famiglia. L’hai inventato tu? Ciao Sofia

    Rispondi

    • Ciao Sofia, il gioco del goniometro l’ho pensato io e costruito con voi, ma chissà se magari qualcun altro lo ha fatto in qualche altro luogo??!!
      Saluti a tutta la tua “super” famiglia!!

      Rispondi

  9. Posted by sabina on febbraio 24, 2011 at 7:48 pm

    ho fatto tutti gli esercizi del goniometro e ho fatto tutto giusto!!!
    ciao a sabato.
    SABINA ;)

    Rispondi

    • Sabina, quando metti la faccina segui in ordine: prima fai uno spazio, poi i : o ; e per ultimo la parentesi ) felice o ( triste

      Brava per l’allenamento che fai, speriamo che ci rimettano in funzione anche il collegamento internet a scuola per potervi spiegare altri esercizi/gioco… ;) ciao

      Rispondi

  10. Molto bello, però nessuno ha saputo dire chi ha inventato il goniometro neppure le maestre, veramente strato, sono stati i babilonesi o i sumeri ??
    Io ho finito le scuole oltre 50 anni fà e non lo rammento più, potete dirlo, su internet non si ha nessuna risposta, poi dicono che puoi trovare di tutto. Boooo

    Rispondi

    • Salve Gian Paolo, ha ragione, nessuna risposta… I ragazzi se ne sono dimenticati, forse, o comunque affrontando altri argomenti è uscito dalle loro curiosità.
      Io avevo ricercato, come lei in internet e anche su siti universitari, ma pare non ci sia un inventore, probabilmente, come molti strumenti si è creato e modificato nel tempo, fino a diventare lo strumento che noi conosciamo. Mah! comunque se trovasse qualcosa ce lo faccia sapere, io ora sono in classe prima e i miei piccoli non hanno queste esigenze.
      Grazie comunque per l’interesse.

      Rispondi

  11. Posted by Lola on gennaio 17, 2013 at 5:32 pm

    E difficile sapere chi ha inventato il goniometro ma non ho perso ogni speranza!

    Rispondi

  12. Posted by Anonimo on gennaio 25, 2013 at 2:34 pm

    diego mi serve una risposta anche

    Rispondi

  13. Potrebbe già interessarci capire il perchè della suddivisione dell’angolo giro in 360° e quella relativa del goniometro. Origine in astronamia.
    Da wikipedia
    La ragione della divisione in 360 parti dell’angolo giro è riconducibile all’uso astronomico che i babilonesi facevano di questa misura: dato che il sole compie un giro completo sulla volta celeste nell’arco di un anno (a quel tempo stimato di circa 360 giorni), un grado corrisponde pressappoco allo spostamento del sole sull’eclittica in un giorno.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.