Attività “Star bene insieme”

Abbiamo da poco concluso il percorso di attività realizzate per il Progetto ASL sulla

gestione delle emozioni

di cui vi avevo già parlato ( clicca qui se vuoi rivedere il precedente articolo  del Progetto)

Quindi adesso cercherò di mostrarvi alcune attività svolte con i ragazzi, anche loro sono interessati a vedere pubblicato “qualcosa”… certo non tutto. Tranquilli ragazzi... alcune cose non usciranno dalle nostre aule …

Partiamo dunque

1 – Guardiamo il breve filmato “Le lavagne”.  I  ragazzzi non sanno  che fa parte del programma.   Il pezzo di film è strano, suscita emozioni perchè le scene sono insolite, non si conosce la lingua parlata, il paesaggio, le persone, tutto è inusuale… ma c’è un bambino, una mamma, un possibile papà, un gruppo di persone… La lettura delle espressioni, dei toni, dei movimenti, delle luci, dei paesaggi… tutto  deve essere messo al massimo per poter capire e controllare le emozioni che vengono suscitate…     Si parla, si chiede, ma non si danno risposte… forse le troveremo piano piano…

2 – Il colore delle emozioni.

Per capire dobbiamo conoscere, quindi cerchiamo nomi e colori di alcune emozioni che abitano e colorano le nostre giornate. Usiamo il goniometro, le misure e ognuno fa sbocciare il suo fiore!

(ricordate sempre di passare il puntatore del mouse per leggere informazioni sulle immagini e cliccateci sopra per ingrandirle)

 

3 – Il gioco dello S.G.A.M.O. S.G.A.M.O. sta per:

Senti bene chi ti parla

Guarda attentamente

Agisci come una volpe

Muoviti come un gatto

Otterrai molto di più

Utilizzo questo gioco interattivo per l’apprendimento e la gestione delle relazioni , in particolare per favorire una migliore lettura nella comunicazione e attuazione di comportamenti  vincenti.

“-Perchè è nato il gioco dello S.G.A.M.O. ? – scrivono le autrici – Per dare un contributo a bambine e bambini, dagli 8 ai 12 anni, per stare meglio nel mondo, per saper gestire la comunicazione con gli adulti in maniera efficiente ed efficace e, nello stesso tempo, gestire il rapporto con i coetanei in maniera non conflittuale. Lo S.G.A.M.O. è una specie di virus interspaziale, se lo vincete vi trasformerà in esseri “sgamati”, capaci di cavarsela meglio in ogni situazione.”

4 – Rappresentazione di una scena vista nel gioco. I due gruppi classe scelgono quale scena del gioco rappresentare in classe e si alternano  nell’interpretazione di  fatti ed emozioni!!

Si prova, si cercano soluzioni, si interpretano rabbie, paure, ansie…  Tutti sono attori e spettatori, si fa, si riflette, si ripensa e si disegna.

La 4^ B rappresenta la scena del “pesce” dove i genitori litigano per disaccordi sulla bontà del cibo portato in tavola… vi metto alcuni disegni:

La 4^ A rappresenta la scena dei “bulli in palestra” dove i bulli accusano un compagno innocente della loro cattiveria, hanno fatto cadere un ragazzo con le stampelle lanciandogli una palla…

Ecco alcuni disegni:

5 – Le espressioni delle emozioni. Usando goniometro e compasso, rappresentiamo alcune emozioni utilizzando “le faccine” o “emoticon”e ne facciamo un simpatico girotondo.

Tutte le emozioni sono parte delle nostre giornate, tutte e di più sono le immagini del nostro stare e mostrarci agli altri.

6 – Adesso proviamo a dare un nome alle emozioni vissute nel film. Su un foglio scriviamo alcuni momenti del film in cui riconoscere le emozioni. Attraverso le scene, la musica, i toni di voce, le espressioni del viso, i movimenti della gente…

E noi che emozioni proviamo guardando? Sono le stesse? Ci immedesimiamo quando guardiamo un film? Allora entriamo in quel mondo e ne viviamo le emozioni?


7 – Indovino di chi è.  Prendiamo un foglio a caso dal pacchetto, leggiamo quello che c’è scritto, se siamo bravi riconosciamo se il lavoro è quello fatto da noi… se  indoviniamo possiamo fare il “mazziere che sceglie il successivo lavoro da leggere”.  E giocando si impara anche a stare bene insieme!!!

Ai ragazzi il lavoro è interessato, la maestra ha cercato di fare al meglio, speriamo che sia servito e ci lasci qualche aiuto  per migliorare lo “star bene insieme”.

25 responses to this post.

  1. Posted by martina on febbraio 19, 2011 at 5:51 pm

    maestra nel testo hai scritto un lettura

    Rispondi

  2. Posted by martina on febbraio 19, 2011 at 6:00 pm

    questo lavoro mi piace tantissimo

    Rispondi

  3. Posted by Jessica Giumelli on febbraio 20, 2011 at 11:11 am

    Maestra questo progetto mi piace tanto anzi tantissimo.
    A domani da Jessica

    Rispondi

  4. Posted by raluca on febbraio 21, 2011 at 11:16 am

    Maestra Maria ieri sono andata sul blog da mio cugino e ho giocato ad alcuni giochi e ho ancora guardato il filmato “le lavagne” e volevo scrivere un commento però dovevo andare via da casa di mio cugino perchè la mamma doveva andare a lavorare e la Lavinia doveva fare i compiti.
    A domani! Raluca

    Rispondi

  5. Posted by raluca on febbraio 21, 2011 at 11:28 am

    Maestra Maria grazie per aver messo sul blog le foto di alcuni miei disegni e sono contenta che tu hai formato questo blog e che sei la nostra maestra. Grazie di tutto!
    A domani! ciao. Raluca

    Rispondi

    • mi fa piacere che funzioni questo lavoro, questo blog è NOSTRO, è quello che facciamo a scuola: io e voi insieme, o no?? Avanti tutta allora!!!
      Ciao Raluca.
      maestra Maria

      Rispondi

  6. Posted by Sofia on febbraio 21, 2011 at 11:32 am

    Il gioco lo s.g.a.m.o. serve per imparare a stare bene ed è stata la maestra Maria a farcelo vedere.Ciao Sofia.

    Rispondi

  7. Posted by Jessica Giumelli on febbraio 21, 2011 at 11:34 am

    Maestra sai questo gioco serve molto anzi serve moltissimo.
    Ciao da jessica

    Rispondi

  8. Non pensavo che questo gioco vi sarebbe piaciuto così tanto sapete.

    Lo avevo già utilizzato cinque anni fa con un altro gruppo di ragazzi, ma con il computer in aula informatica… alla lim è realmente più spettacolare e coinvolgente, è più facile seguire e capire ogni passaggio.

    Rispondi

  9. Posted by sabina on febbraio 21, 2011 at 7:51 pm

    a me è piaciuto fare il lavoro delle emozioni e quando siamo andati alla LIM e abbiamo visto il filmato delle lavagne ho espresso le emozioni brutte.
    ciao maestra a domani😦

    Rispondi

    • Ed era giusto che tu esprimessi le emozioni “brutte” se erano quelle che avevi provato.
      Bisogna sapere che è normale provare anche emozioni non piacevoli. Noi le dobbiamo conoscere per controllarle, non farci comandare troppo da loro e non farci… stare troppo male.

      Rispondi

  10. Posted by sabina on febbraio 21, 2011 at 8:38 pm

    IO STO GUARDANDO UN CARTONE ANIMATO CHE PARLA DELLE EMOZIONI.

    CIAO!!!!!

    SABINA

    Rispondi

  11. Allora è emozionante!!!😉
    a domani

    Rispondi

  12. Posted by andreea on febbraio 23, 2011 at 5:07 pm

    Grazie per aver messo il mio disegno!!!!!!!!!
    :-*

    Rispondi

  13. Posted by sabina on febbraio 23, 2011 at 5:20 pm

    ho visto il mio quaderno, nelle immagini sopra, si riconosce!!!!!

    ciao, domani vengo a scuola🙂

    SABINA

    Rispondi

  14. Posted by mattia invernizzi on febbraio 24, 2011 at 12:10 pm

    a me piaceva l’argomento ”stare bene insieme”

    Rispondi

  15. Continueremo a tenere le emozioni sotto controllo qualunque cosa facciamo… e ad impegnarci per stare bene insieme.
    Lo faremo anche esprimendo la rabbia, la delusione, la tristezza, quando le proviamo, ma ATTENZIONE A NON FERIRCI con offese cattive, per poter ritornare sempre…
    A _ _ _ I e 🙂

    Rispondi

  16. Posted by Gabriel on maggio 1, 2012 at 11:19 am

    che belli i disegni (perche’ c’e’ anche il mio)
    sono un po’😈 che non hai messo il gioco dello sgamo

    Rispondi

  17. Posted by Gabriel on maggio 1, 2012 at 11:19 am

    belli

    Rispondi

  18. Posted by Gabriel on maggio 6, 2012 at 10:23 am

    mi dispiace che non hai messo il gioco dello sgamo ma leggendo i commenti sopra ho capito che non potevi farlo

    Rispondi

  19. Posted by Gabriel on maggio 6, 2012 at 5:02 pm

    se dico cose a caso faccio brutta figura no?

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...