L’energia e i ragazzi

Abbiamo concluso il nostro lavoro sull’energia.

I ragazzi hanno partecipato con interesse ponendo  domande e  portando  numerose  esperienze.

In questo post pubblico qualche lavoro fatto da loro lungo il percorso: scritti personali, disegni e testi descrittivi e la verifica finale.

Tutti desiderano raccontare, è bello sapere quali esperienze hanno avuto i ragazzi con  l’energia, quindi ognuno ha il compito di scrivere su:

“IO E L’ENERGIA” (testo di Elisa)

 Un giorno sono andata a casa di mia cugina per festeggiare il suo compleanno.  Appena arrivata mi ha salutata e mi ha presa per mano e portata nella sua taverna, sopra il tavolo c’era una piccola locomotiva in ferro e una ventina di binari impilati di fianco, li abbiamo presi e portati di fuori. Abbiamo montato la pista fatta di binari d’acciaio. Volevamo farla partire ma non c’erano pulsanti da premere o manovelle da girare, allora abbiamo guardato nella scatola: c’era una spina della corrente, ma nella locomotiva non trovavamo il posto dove attaccarla, cercando dopo un po’ l’abbiamo scoperta, l’abbiamo attaccata alla locomotiva, alla presa elettrica e allora ha fatto “BSSS” e si è messa a correre sui binari veloce come un razzo. Ci siamo messe a ridere. Mi sono divertita molto!   

                                              ———————————————————

 COME FUNZIONA L’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DI CASA MIA

(Testo di intervista ai genitori di Matteo B.)

RISCALDAMENTO A METANO

Il metano è un gas naturale che viene utilizzato per il riscaldamento dell’acqua tramite una apposita caldaia. Esso riscalda l’acqua presente nelle tubature del riscaldamento. Il gas metano che proviene dal metanodotto arriva al contatore presente all’esterno di ogni abitazione, da lì proseguono uno o più tubi verso il locale della caldaia. Nella caldaia il gas riscalda l’acqua che arriva al collettore, esso dirama in diversi termosifoni all’interno dell’abitazione. Tutto ciò solitamente è comandato dalla stessa caldaia per l’acqua calda, e da un termostato per il riscaldamento. In estate è giusto spostare l’interruttore della caldaia in posizione solo acqua calda per un risparmio di energia.

——————————————————————————

Visita all’impianto di riscaldamento della nostra scuola 

Come funzionano i termosifoni a scuola

(testo libero di Vittoria)

Al di fuori della nostra scuola ci sono quattro caldaie e tanti tubi attaccati: uno di quelli e’ grosso e di ferro e prende il gas da sotto terra, il gas che serve per riscaldare l’acqua dentro la caldaia, poi ce n’ e’ uno con un cerchio rosso che fa uscire l’acqua calda riscaldata, uno con un cerchio blu che fa entrare l’acqua fredda. entrambi sono isolati. Un tubo grande va fino al tetto dove fuoriesce il gas nocivo, pero’ il gas non e’ tutto nocivo perché’ un tubicino grigio fa filtrare l’ acqua che poi viene riutilizzata. Pero’ il percorso non finisce qui: i due tubi isolati alla fine vanno nella nostra centrale termica dove lì il tubo che trasporta l’acqua calda va a finire dentro a tanti piccoli tubicini e con le pompe l’ acqua sale fino ad arrivare in tutte le nostre classi (nei termosifoni). Nella centrale ci sono anche due grossi contenitori dove dentro c’ e’ “una palla sgonfiata” e, quando l’acqua va dentro, la palla si gonfia. tutto questo evita che dentro ai tubicini si facciano bolle d’aria che non fanno più salire l’acqua.

——————————————————————————

Disegni illustrativi di:

COME CI SCALDIAMO A SCUOLA, VISITA ALL’IMPIANTO

  

 Organizziamo le informazioni avute per  studiare e  …
verifichiamo le nostre conoscenze?

Dove si trova l’energia

Seppure in forme diverse, l’energia si trova dappertutto
Si presenta sotto forme diverse
Si trasforma da una forma a un’altra  

Fonti rinnovabili e fonti non rinnovabili

cliccca se vuoi vedere la  verifica sull’ energia

– Scrivi brevemente come funziona l’impianto di riscaldamento a scuola utilizzando le seguenti parole: pompe, caldaie, gas, caloriferi, tubi, acqua

L’impianto di riscaldamento nella scuola

L’impianto della scuola è alimentato da gas. Il gas è sotto terra quindi un tubo lo trasporta fino alla caldaia. La caldaia per funzionare oltre al gas ha bisogno di acqua, infatti sono collegati due tubi: quello dell’acqua fredda cioè quello di entrata, quello dell’acqua calda cioè quello di uscita. Questi tubi sono collegati alla centrale termica. Dalla centrale l’acqua dentro i tubi va a finire nei termosifoni per mezzo di una pompa che fa salire l’acqua.    (di Adele)

16 responses to this post.

  1. Posted by vittoria on dicembre 21, 2011 at 8:23 am

    ciao maestra
    visto che non posso seguire le lezioni a scuola vedo il blog
    e così guardo quello che non ho fatto.
    ciao e a gennaio!!!!
    vittoria🙂

    Rispondi

    • Ciao Vittoria, è bello se il blog ti fa sentire un po’ fra noi…
      Curati bene e mettiti in forma per il bellissimo regalo/viaggio che ti aspetta!

      Oggi per “Star bene insieme” abbiamo letto un po’ di commenti e ho soddisfatto qualche desiderio/curiosità ai tuoi compagni.
      Hai visto che sono venuti nuovi ospiti sul blog? Lorenzo, Melissa, falcon x (fratello di Michael) e un anonimo che non ho scoperto chi sia.
      A risentirci

      Rispondi

  2. Posted by Jessica Giumelli on dicembre 21, 2011 at 6:44 pm

    Ciao maestra, grazie x aver messo il disegno del mio quaderno. Hai scoperto chi era quella persona che è anonima? Ti dispiace se scrivo un commento sul tuo blog?
    ci vediamo domani.
    ciao Jessica

    Rispondi

    • Ciao Jessica, no, nessuna scoperta.

      Non mi dispiacerebbe per nulla leggere il tuo commento in nessun blog… ma sai ritengo sia meglio che ci fermiamo al nostro di classe. Rischiamo di disperdere troppe energie. Capiterà ancora di farvi vedere qualche foto, qualche video… ma per ora fermiamoci qui.
      Sei dolcissima e molto rispettosa.
      A domani con il nostro coro di Natale!!!

      Rispondi

  3. Posted by vittoria on dicembre 21, 2011 at 6:49 pm

    sì, ho visto tutti gli ospiti ma non ho capito cosa vuol dire regalo viaggio.
    E poi di ospite c’è anche Beatrice (la mamma di Lorenzo).
    ho visto che hai messo il mio testo delle caldaie.
    ciao😆

    Rispondi

    • Hai visto proprio tutto: sei una piccola detective, non ti sfugge nulla!!!
      Per me i viaggi sono dei regali, per te?
      Per viaggiare però bisogna stare in perfetta salute perchè sono sempre un po’ faticosi. Ok?
      Ciao e riposati!

      Rispondi

  4. Posted by elisa on dicembre 22, 2011 at 5:55 pm

    Ciao maestra, sono andata su “PAROLA AI RAGAZZI” per vedere se Melissa aveva risposto al nostro commento, ma non ha risposto, sono proprio curiosa di scoprire dove abita. Sai maestra cominciano ad arrivare ospiti da tutta Italia, sono ansiosa di incontrare altri bambini, sul blog naturalmente.
    BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO.
    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!:D🙂😀 :O

    Rispondi

  5. Posted by Gabriel on aprile 27, 2012 at 7:50 pm

    mi ricordo che a gennaio mi avevi interrogato su questo argomento :-$
    e visto che mi ero espresso bene mi avevi dato un bel voto mi sembra 8 o 8,5 *-)
    per domani ho ripassato visto che abbiamo la prova della prova invalsi ^o)
    Sono abbastanza sicuro di avere studiato tutto, ma vedremo domani
    ciao🙄😳😡😕😛😯😀
    Gabriel😈👿:mrgreen:➡😦😥😆

    Rispondi

    • Bene, dovrai quindi concentrarti e utilizzare tutto quello che sai per risolvere i problemini che ti verrà chiesto di risolvere!
      “In bocca al lupo” allora!

      Rispondi

  6. Posted by Gabriel on aprile 28, 2012 at 1:14 pm

    ciao maestra dopon aver fatto la prova della prova invalsi ho capito che non sara’ tanto facile😆 ,ma ci servira’ per imparare😎
    ciao
    a dopo le vacanze
    Gabriel 🙄😛

    Rispondi

    • Speriamo, è un tipo di prova a cui dovreste ormai essere un po’ abituati. Le facciamo dalla 1^… Certo i quiz li pongono sempre in modo da far utilizzare tutto quello che sapete, ma le richieste sono poste in modo di farvi ragionare… svegliate il detective che c’è in voi!!!😈
      Ciao!

      Rispondi

  7. Posted by Gabriel on aprile 28, 2012 at 10:12 pm

    la settimana prima delle prove invalsi studio tutto quello che abbiamo fatto di matematica così quando avro’ la prova invalsi davanti a me saprò cosa crocettare e fare❗ e non prendere 4 per fare vedere a tutta Italia che non sei intelligente
    magari uno dice “su tutti i bambini d’Italia anche se io prendo un brutto voto chi se ne accorge” no, bisogna impegnarsi al massimo e fare del proprio meglio:mrgreen:
    Ma non ho capito: il voto delle prove invalsi fa media sulla pagella❓
    Quante domande ci sono nella prova invalsi❓
    Ma una cosa da non fare e’ guardare sulla prova degli altri, che magari hanno anche sbagliato, e tu ci caschi come un pollo
    Questa sera ho pianto per tutto il tempo perche mi è morto il mio gattino :-‘(
    Si chiamava Neve, un gattino di 6 mesi tutto bianco e con occhi azzurri (io li chiamavo occhi di ghiaccio), ora sono chiuso in camera e i miei genitori che mi incoraggiano ad aprire la porta.
    ciao
    alla fine
    delle vacanze
    Gabriel (Neve e Micia)

    Rispondi

    • Mi spiace molto per il tuo piccolo Neve. Come mai è morto? Era ammalato o ha avuto un incidente? Ti è rimasta Micia, la sua mamma?
      Hai fatto bene a piangere, è un dolore perdere un piccolo e tenero amico, ma pian piano bisogna saper capire e superare anche le “brutte cose”… ti sentirai un po’più grande e terrai nel cuore il ricordo di due piccoli occhi di ghiaccio a cui hai voluto bene.

      E’ bello il pensiero che hai fatto sull’onestà e il valore delle prove Invalsi, come vi ho detto questa mattina è come una staffetta il cui risultato positivo è dato da tutta la squadra che corre!
      La vera prova Invalsi di maggio non farà media perchè non si saprà il risultato individuale, come abbiamo detto. Quella di questa mattina invece sì.
      Buona domenica!

      Rispondi

  8. Posted by Gabriel on aprile 29, 2012 at 8:26 am

    Ha avuto un incidente con una macchina e’ accaduto sabato mattina ) mentre io ero a scuola, la mia mamma e il mio papa’ hanno cercato in tutti i modi di farmi trascorrere una bella giornata , ma prima o poi dovevano dirmelo quindi di sera quando stavo facendo il commento qua' sopra mi hanno dato la notizia e io mi sono chiuso in camera. Almeno ho un'altra gatta : Micia è bianca con macchie nere .
    adesso e' piu' coccolona visto che la sua amica non c'è più
    Ciao
    Gabriel

    Rispondi

  9. Posted by Gabriel on aprile 30, 2012 at 1:08 pm

    ciao maestra

    Rispondi

  10. Posted by Gabriel on aprile 30, 2012 at 1:11 pm

    Neve e Micia sono due trovatelle :-^ :-* (Micia a Luglio davanti a casa mia) (Neve Settembre Da mia nonna.)

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...