La festa del 25 Aprile

Oggi in classe ho ricordato la vacanza di mercoledì prossimo 25 aprile.  Alcuni di voi  mi hanno chiesto informazioni, ho trovato questo articolo su un sito per ragazzi e ve lo posto. Buona lettura!

Il 25 Aprile
La Festa Nazionale della Libertà, della Liberazione e della Democrazia garantita dalla nostra Costituzione. Vieni a scoprirne la storia e il significato.


La “Festa della Liberazione” ricorda la fine del periodo nazi-fascista e, appunto, la liberazione dell’Italia dalla dittatura di Mussolini (alleato di Hitler) e la vittoria dei Partigiani antifascisti che organizzarono la Resistenza per riconquistare la libertà e la democrazia.
Proprio il 25 aprile 1945 i Partigiani (con l’aiuto e l’appoggio degli Alleati americani e inglesi) entrarono vittoriosi nelle principali città, liberando l’Italia e gettando le basi per una nuova democrazia.
I Partigiani erano uomini, donne, ragazzi, soldati, sacerdoti, lavoratori, operai, contadini, socialisti, cattolici, comunisti: insomma, gente di diverse idee politiche o fede religiosa, e di diverse classi sociali, ma che avevano deciso di impegnarsi in prima persona (rischiando la propria vita) per porre fine al fascismo e fondare in Italia una democrazia, basata sul rispetto dei diritti umani, della libertà individuale, senza distinzione di razza, di idee, di sesso e di religione.La Costituzione Italiana attuale, nata dalle idee di democrazia e di libertà degli antifascisti, fu elaborata negli anni successivi proprio da quegli uomini che avevano lottato contro il fascismo. Si dice, infatti, che la nostra Costituzione è figlia della Resistenza antifascista.

Giacomo Manzù, Monumento al Partigiano - Bergamo
Foto Tix – 2005
Oggi la “Festa del 25 aprile” viene chiamata anche Festa della Libertà: è un’occasione per ricordare che la libertà non è un valore gratuito che esiste automaticamente o una condizione che si mantiene da sola.
La libertà va difesa giorno per giorno: ancora oggi, nella nostra nazione, esistono persone e politici che non sempre agiscono nel rispetto della libertà e della democrazia e tutti noi dobbiamo tenere sempre gli occhi ben aperti se vogliamo custodire questo bene prezioso che garantisce alle persone di vivere al meglio possibile.

Qualcuno ha anche cercato di confondere le idee, usando la parola “libertà” e la denominazione di “Festa della Libertà” con significati che non hanno alcun riferimento ai valori del 25 Aprile ma si rifanno solo al nome di un partito politico.

Ma, come si sa, la storia del 25 Aprile è chiara e definita e quei valori sono in vigore per tutti (anche per chi li misconosce, non li condivide o per chi è ignorante di storia).
La Costituzione della Repubblica Italiana vale anche per loro.
Come ha detto il Presidente della Repubblica Napolitano, la Festa della Liberazione è di tutti.

Certo, di tutti coloro che conoscono la storia e che sanno e riconoscono che la Costituzione Italiana è nata dalla Resistenza e dall’Antifascismo.
Chi non sa questo (o finge di non saperlo) non sa nemmeno che cosa sia il 25 Aprile e perché lo si festeggi ogni anno.

[A cura del Girandolaio TIX]

Naviga e scopri
••••••••••••••••••••••••
Approfondimenti
•Storia900
La storia del Novecento a cura dell’Università di Torino
•Canti
Testi e file midi dei canti partigiani
•Nonsoloscuola
Partigiani: molti siti interessanti
La Costituzione Italiana (1947)
Il testo completo della nostra Costituzione

12 responses to this post.

  1. Posted by vittoria on aprile 19, 2012 at 8:07 pm

    ciao maestra,
    non puoi mettere un link agli sport del CONI?
    che bella quell’immagine di Giacomo Manzù.
    Ciao e a domani anche se sarebbe il tuo giorno libero.🙂😉 8-0😎 😈

    Rispondi

    • Ciao Vittoria, quella bellissima scultura mi fa un po’ rabbrividire per il messaggio di violenza che in certi momenti gli uomini sanno provocare.
      Per il CONI, è una buona idea, vedrò quello che posso fare.
      Buona giornata per domani a te e compagni!

      Rispondi

  2. Posted by morena on aprile 20, 2012 at 1:06 pm

    ciao maestra hai fatto bene così tutti sanno della festa della libertà.
    ciao ci vediamo. da morena.

    Rispondi

  3. Posted by Gabriel on aprile 20, 2012 at 7:21 pm

    ciao maestra, bella l’immagine😀
    non dico gioiosa perche’ deve essere stato un momento molto triste B-)
    un giorno ero andato a Bergamo dai miei nonni e l’ho potuto vedere :*)
    ma non si poteva toccare (:-)
    ciao😆
    gabriel😳

    Rispondi

    • Sì Gabriel, è veramente molto triste, direi drammatica!
      Ma allora, se hai visto questo monumento ci puoi chiarire chi è la figura in piedi che si avvicina al corpo appeso del partigiano? Una donna o un religioso?

      Rispondi

  4. Posted by Gabriel on aprile 21, 2012 at 1:16 pm

    direi un religioso

    Rispondi

    • Sai Gabriel che ho trovato un’altra foto del monumento dove si vede meglio, e mi pare sia una donna! Questo per me è più dolce e drammatico: una mamma che vede suo figlio in quella condizione trasmette un profondo dolore! La guerra, specialmente la guerra civile che fu combattuta fra partigiani e fascisti è stata veramente un dramma vissuto da tutta l’Italia.
      Questa è la foto:

      Rispondi

  5. […] Perchè questa  festa? Se qualcuno non ricorda può cliccare QUI. […]

    Rispondi

  6. Posted by Gabriel on aprile 22, 2012 at 5:39 pm

    che “bella immagine” a parte il colore sembra cosi’ realistica
    ciao🙄😳
    gabriel😀

    Rispondi

  7. Posted by Gabriel on aprile 24, 2012 at 4:45 pm

    ora l’immagine e’ molto più bella

    Rispondi

  8. Posted by Gabriel on aprile 24, 2012 at 4:46 pm

    volevo scrivere molto😳

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...