Archive for the ‘motoria’ Category

Le premiazioni!!!

Le nostre gare di Pistaelementare del 4 maggio 2012 sono finite, è stata una bella giornata di sole, qualche imprevisto lo abbiamo avuto ma siamo riusciti a guadagnarci un buon posto, ma soprattutto abbiamo partecipato con impegno e correttezza !!!

L’esame del gioco di squadra direi… superato! 😎  guardate gli scatti delle premiazioni

Lapistaelementare: le nostre foto

Galleria fotografica della giornata del 4 maggio 2012: al campo Merizzi di Morbegno per la giornata di giochi sportivi organizzati dal CONI provinciale: “lapistalementare”

In palestra

La  palestra è stata una delle attività privilegiate dai ragazzi, guai perdere un’ora. Che polemiche!!  Che brontolamenti…

– Certo avete ragione, ma ricordate che anche in palestra dobbiamo mantenere un buon comportamento, “essere sportivi” significa anche saper perdere al gioco in modo decoroso, senza cercar sempre colpe in arbitraggi o in errori dei  compagni!!!

Al prossimo anno dunque, per continuare allenamenti e occasioni per “mettere in gioco” le vostre capacità –

Qualche minuto di video per salutare l’anno scolastico che domani si chiude. 

CIAO  E BUONE VACANZE A TUTTI VOI E ALLE VOSTRE FAMIGLIE.

Il blog di classe 4^ continuerà fino all’inizio di classe 5^… ma essendo in vacanza… sarà vacanziero anche lui…

vorrei pubblicare qualcosa sui paesi da cui provengono alcuni dei nostri compagni, e chissà ….

Se volete mettere qualche saluto e novità, io ogni tanto verrò a vedere e rispondervi… maestra Maria

Il goniometro…in palestra

Siamo in palestra, costruiamo un goniometro?

– Noooo –  rispondono i ragazzi (e caspita almeno qui muoviamoci, giochiamo…)             – Ma.. – aggiungo io – Se arrivate a 20 punti vincete una partita a palla prigioniera – Ok, i ragazzi accettano la sfida e si parte a creare questo nuovo gioco. Ho bisogno della  collaborazione di tutti, è tutto da inventare, sistemare, anche se certo un’idea me la sono studiata, ma in testa non è ancora in palestra….

Occorrente:

Cerchio disegnato sul pavimento che diventa la sagoma del goniometro (questo aiuta ma se ne può anche fare a meno)

2 funi che diventano le semirette che delimitano l’ampiezza dell’angolo

i ragazzi (da 15 a 20 circa) che gradueranno il goniometro da 360°, uno di loro posto al centro come vertice degli angoli da generare e 2 ragazzi segnapunti.

Preparazione?

– 1 ragazzo starà al centro del cerchio come centro del goniometro e vertice di ogni angolo da costruire e terrà unite le due funi/semirette, l’altro capo delle funi le terrà il compagno posto al punto 0.

– i ragazzi, che si collocano sul cerchio,  diventano la gradazione del goniometro grazie ai quali si potrà misurare l’ apertura di ogni angolo richiesto, a secondo del numero dei ragazzi si suddividerà con maggiore o minore precisione. Nel nostro goniometro i ragazzi si sono posti ogni 30 gradi: a 0°, a 30°, a 60°, a 90°, a 120°, a 150°, a 180°, a 210°, a 240°, a 270°, a 300°, a 330° e a 360°?… sarà lo stesso che è a 0°. Ok?   Quindi 12 ragazzi saranno posizionati al loro posto fisso.

– Un ragazzo sarà il jolly e andrà al punto di misurazione richiesto, se questo non è occupato da un compagno (es 45°, 190°, 3°..)

– 2 ragazzi saranno i segnapunti: positivi + se l’ angolo costruito o le risposte date alle domande dell’insegnante saranno esatte, negativi –  se l’angolo costruito o le  risposte saranno sbagliate

Come si gioca?

– Quando tutti i ragazzi sono ben collocati come indicato nella preparazione, l’insegnante (che potrà essere sostituita da un ragazzo quando il gioco sarà appreso) chiede la formazione di un angolo dandone o la misura in gradi o il nome (es. 60°, oppure angolo acuto; 90° o angolo retto…).

– A questo punto una delle due funi, noi abbiamo deciso che fosse quella gialla tenuta dai due ragazzi, inizia  la  rotazione lungo il goniometro passando da una mano all’altra dei ragazzi. La seconda fune sarà sempre ferma al punto 0 (zero), chiaro no?

– La fune che gira si fermerà al punto esatto e ben tesa ci mostrerà l’ampiezza dell’angolo richiesto (guarda le foto e passando sopra con il puntatore del mouse scopri l’angolo formato)

Se si ̬ fermata nel punto esatto + 1 punto, se si sbaglia Р1 punto.

– I ragazzi segnapunti tengono i conti e, quando si arriva a 10 o 20 punti o quelli concordati, si pone fine al gioco didattico e si vince il gioco desiderato.

Quando poi il gioco didattico porterà soddisfazione chissà che diventi anche desiderato??

Per intanto accontentiamoci di unire un po’ l’utile al dilettevole….

In classe possiamo continuare il lavoro ricordando e rappresentando il nostro goniometro vivente…

e rimettiamoci all’opera a misurare con il nostro piccolo strumento: angoli di ogni misura… ma quelli CONCAVI quanto sanno imbrogliare, vero ragazzi? proprio “angoli” non sembrano!!!